Pistoia, un valzer con Cerentola – Un giardino volante e un verdeggiante bistrot

Da alcuni anni esiste a Pistoia un giardino volante.

Si tratta di un giardino pubblico che si è pensato di arricchire con giochi/sculture che aiutino i bambini (ma anche i grandi!) a liberare la fantasia, ad inventare e ad ascoltare storie, a staccarsi dalle forme convenzionali dei soliti parchi giochi.

Si trova in via degli Armeni, vicino alle mura medievali della città, a due passi dalla Piazza del Duomo. Qui, in un giardino che già in passato era stato usato anche per scopi pubblici, è nata l’idea di unire il bello al diverti mento, l’arte alla natura, il divertimento allo stupore della conoscenza.

Pistoia ha unito qui due elementi che sono caratteristici della città: l’attenzione particolare ai bambini  e la sensibilità verso l’arte ambientale.

Gli architetti progettisti Lapo Ruffi e Angiola Mainolfi, assieme agli artisti Luigi Mainolfi, Alessandro e Francesco Mendini, Gianni Ruffi si sono trovati a dover creare qualcosa che non si era mai visto in città. Ogni artista si è potuto esprimere secondo il proprio concetto di gioco, e ne è nato un parco giochi molto speciale!

In un percorso mai dritto ma che ricorda l’intersecarsi dei vasi linfatici, sotto alberi secolari, grandi e piccini possono scegliere se arrampicarsi su una torre zigurat, saltare su un tappeto volante, volare su un’ARTalena formata dalle lettere della parola “arte”, esplorare una torre alla rovescia che va verso il centro della terra, dondolare sotto il profilo della città ascoltando una favola, scivolare giù da una collina di prato, entrare e uscire, salire e scendere dalla grande pagoda colorata che non si sa se sia una castello, una gabbia dalle sbarre molto larghe o una torta. Insomma, impossibile annoiarsi!

Come ha detto uno degli artisti, Luigi Mainolfi: “I bambini giocano, giocano e sognano. Giocano in un giardino volante e sognano un giardino volante…e un giorno, forse, con un po’ di pazienza, anche gli adulti ritorneranno, riprenderanno a giocare. Intanto i bambini giocano”.

Mentre il desiderio espresso da un altro dei creatori del Giardino volante, Gianni Ruffi, suona così:

“La mia è una speranza che il giardino volante non venga abbandonato all’incuria. Non vorrei un giorno trovare una grande buca: il giardino volante è volato via, in un luogo molto lontano dove è più amato e curato, dove i bambini prendono per mano i nonni e li portano a giocare”.

In luglio e agosto il Giardino volante è aperto tutti i giorni, ma  negli altri mesi vi consiglio di assicurarvi che sia aperto scrivendo loro a questo indirizzo: info@ilgiardinovolante.it

Se a forza di giocare vi verrà fame, vi suggerisco un locale in una viuzza piccola piccola, nel cuore di Pistoia, a 10 minuti dal nostro Giardino Volante. La strada si chiama Via del Giglio (restiamo in tema di fiori e piante!) e accanto a un chiesetta ormai sconsacrata, negli ambienti dove prima era il convento, c’è un piccolo, grazioso ristorantino, anzi un bistrot: il D’Era Bistrot.

Sulle pareti sono dipinte grandi piante, su ogni tavolino c’è un vasetto con una piccola piantina vera! Si può sedere all’aperto o all’interno. Menù stuzzicante, ottima scelta di vini, ma quello che mi ha incuriosita è una scritta discreta, in fondo al menù, che rivela che tutte le preparazioni sono senza glutine. Tuttavia, questo non è e non vuole essere un ristorante per celiaci, bensì è la possibilità data anche a chi ha determinate intolleranze di avere tutto un menù a disposizione e non solo uno o due piatti alternativi, e a chi ha dubbi sul gusto delle pietanze senza glutine di farne la conoscenza. Provatelo! Ne vale la pena!

Vi aspetto per scoprire insieme questa magnifica città!


Vorresti organizzare un viaggio in queste zone? Clicca qui: troveremo per te la giusta Guida turistica, escursionistica o esperienziale che possa accompagnarti alla scoperta del territorio!


Laura Galigani – Centro Guide Pistoia
Il Centro Guide è nato nel 2001 da gruppo di guide turistiche abilitate per Pistoia e in alcuni casi per altre provincie della Toscana. Siamo laureati in diverse discipline, dalle lingue alla storia dell’arte.
 Offriamo visite guidate della città a cadenza regolare sia per i turisti che viaggiano individualmente, che per gruppi che provengono da tutto il mondo. Inoltre, prepariamo visite a tema e notturne che spesso coinvolgono anche i pistoiesi.

Rispondi