I colori della brughiera

Il paesaggio di brughiera

Brughiera, questo nome ci evoca sempre l’immagine di paesi nordici, o ci porta in Irlanda e in Scozia. In luoghi paesaggisticamente molto diversi dall’Italia.

Ma in realtà la brughiera c’è anche qui e ha delle caratteristiche molto precise che la rendono unica e fragile allo stesso tempo.

La brughiera di Lonate Pozzolo, a due passi dall’aeroporto di Malpensa, si trova all’interno del Parco Lombardo del Ticino e non ci aspetteremmo di trovarne una proprio lì, in un parco che nasce intorno ad un fiume, dove possiamo immaginare ci siano zone umide e il bosco.

La fioritura delle ginestre a maggio

Ma cos’è una brughiera?

La brughiera è un ambiente costituito da terreno spesso argilloso, sabbioso, povero di humus, piuttosto acido. Un tempo caratterizzata da una vegetazione molto tipica fatta di brugo, che le da il nome, dalle ginestre e dai biancospini. Oggi sempre più spesso è invasa da specie alloctone come il ciliegio tardivo e la robinia.

Brugo (Calluna vulgaris)

Cosa ci fa la brughiera in provincia di Varese?

Il clima dell’alta pianura è umido e con estati abbastanza fresche, se paragonate a quello della bassa pianura, perché risente del clima prealpino e dei laghi.

I terreni di brughiera in questo territorio sono quel che resta, notevolmente impoverito, di antiche pianure formatesi dai depositi lasciati dai fiumi dopo le glaciazioni del quaternario.

Le brughiere planiziali lombarde, insieme alle baragge piemontesi rimaste, sono ecosistemi unici, le più a sud delle Alpi e si sono oramai diversificate da quelle Nord Europa, perché rimaste isolate per secoli e dove si sono sviluppate specie uniche.

Per questo motivo le brughiere, in particolare questa di Lonate Pozzolo, hanno avuto vita difficile: inservibili o quasi per l’agricoltura, nonostante tanti tentativi di bonifica e forestazione per renderle più produttive, ancora oggi possiedono, grazie alla loro unicità, un grande valore paesaggistico e ospitano alcune specie tipiche che possiamo trovare solo in questi luoghi.

Il Centro Parco Ex Dogana Austroungarica

Dove andare per visitare la Brughiera di Lonate Pozzolo

Per visitare la brughiera di Lonate Pozzolo vi consiglio di partire dal Centro Parco Ex Dogana Austroungarica. Si tratta di uno dei “centri parco” del Parco Lombardo della Valle del Ticino. In particolare qui potete trovare un luogo veramente bello e accogliente, con tante attività per tutti (visite guidate, nordic walking, laboratori, ecc.), una bottega che vende prodotti a marchio Parco Ticino (marchio di garanzia sulla qualità e la produzione data dal Parco alle aziende virtuose) e soprattutto un ottimo ristorante aperto il sabato e la domenica.

La via Gaggio

A pochi metri dal Centro Parco è presente anche un grande parcheggio e da lì potete incamminarvi lungo la via Gaggio.

La via Gaggio è una strada molto antica: il nome è di origine longobarda ma la strada c’era probabilmente anche in precedenza. La via Gaggio collega Lonate Pozzolo con il fiume Ticino, quindi un tempo portava ai mulini, alle prime manifatture che sfruttavano l’acqua, al traghetto per andare in Piemonte e ai barconi per andare a Milano. È stata per molto tempo anche zona militare legata all’aeronautica, e si trova a pochissima distanza dall’aeroporto di Malpensa.

Quindi questa è sempre stata una via molto trafficata!

Oggi è percorribile solo a piedi o in bicicletta ed è lunga circa 3 km. È un percorso tutto immerso nel bosco e, addentrandosi nelle strade laterali, si può godere appieno del paesaggio di brughiera, percorrendo gli innumerevoli sentieri.

Brugo (Calluna vulgaris)

La pianta più tipica della brughiera è anche quella che le dà il nome: il brugo (Calluna vulgaris), un basso arbusto, sempreverde, che fiorisce a settembre colorando tutto di rosa violetto.

Ma in primavera, in particolare nel mese di maggio, la brughiera si tinge di giallo per le tante ginestre, creando un ambiente suggestivo, armonioso e romantico.

La ginestra dei carbonai è una pianta pioniera, una pianta colonizzatrice anche dei terreni difficili, proprio come l’acido e povero terreno di brughiera. Per questo qui si trova a suo agio e cresce in bellissimi cespugli gialli.

Ginestra dei carbonai

Dal centro Parco si possono fare anche tante altre escursioni e ve ne parlerò nei prossimi articoli!

Il Centro Parco Ex Dogana Austroungarica

Informazioni utili

Per conoscere il ricco programma del Centro Parco Ex Dogana Austroungarica, i suoi menù e gli orari potete guardare qui www.exdogana.it

Indirizzo Parcheggio: Via Del Gregge snc Tornavento, Lonate Pozzolo Ingresso per i mezzi motorizzati: da Via del Gregge, angolo Via Gaggio (potete mettere in google maps questo codice HPQ8+F25


Vorresti organizzare un viaggio in queste zone? Clicca qui: troveremo per te la giusta Guida turistica, escursionistica o esperienziale che possa accompagnarti alla scoperta del territorio!


Ciao, mi chiamo Claudia Tramarin e sono una Guida Naturalistica ed Escursionistica del Parco Lombardo della Valle del Ticino. Sono nata e cresciuta in un paesaggio d’acqua, in un lembo di terra fortunata, stretta tra il Ticino e il Naviglio Grande. Scoprilo con me, con i miei occhi e con le mie parole: qui l’acqua ride e scorre insieme alle stagioni e al lavoro in campagna. I campi coltivati sono come tessere di un mosaico, verdi e gialle, separate dalle linee d’acqua dei fontanili. Poi arriva il bosco, silenzioso ma attento, e infine il fiume Ticino con la sua maestosità.
Io sono così: sono come tutte quelle tessere coltivate, come tutte le foglie del bosco, con i colori dell’estate e dell’autunno, diverse tra loro ma tenute insieme dall’esuberanza dell’acqua.
Il paesaggio in cui vivo mi ha resa simile a sé e per questo amo raccontarlo e farlo conoscere… come fa un cantastorie!

Rispondi