Una giornata di mare a Venezia

In questo nuovo articolo vorrei raccontarvi come poter trascorrere una bella giornata al mare a Venezia.

Non distante da Piazza San Marco, con il vaporetto si può arrivare a Lido, un’isola che segna il confine tra la laguna e il mare Adriatico. All’estremità sud del Lido, ci si può immergere nella natura di una zona ancora incontaminata: gli Alberoni. Qui si possono fare delle belle passeggiate rilassanti o dei tranquilli giri in bicicletta. La riva ha una vista spettacolare che mostra la laguna e Venezia in tutta la sua bellezza.

Le spiagge poco affollate sono una meta molto piacevole, hanno delle alte dune e in parte sono protette dal WWF perché scelte per la nidificazione da alcuni uccelli, come per esempio il fratino. Se ami la natura puoi anche osservare in silenzio la fauna tra mare e laguna, io spesso quando vado incontro i cormorani che si asciugano le ali sulla riva  dopo la pesca.

La passeggiata può continuare nell’area protetta della pineta di circa 35 ha. e arrivare alla diga del faro o alla batteria Rocchetta  e al faro Rocchetta.

Tra le varie alternative, si può prendere il ferryboat per andare verso un’altra isola molto bella: l’isola di Pellestrina.

Nel caso si voglia pranzare, nel centro degli Alberoni ci sono tantissimi locali in cui poter gustare del buon pesce.

Per unire poi natura e storia si può visitare Malamocco, uno storico agglomerato di abitazioni. La leggenda vuole che sia l’antica Metamauco, uno dei primi insediamenti nella laguna. In realtà non ci sono tracce certe, di dove Metamauco si trovasse con precisione. Notizie certe di questo centro abitato  si hanno sicuramente dal XIII secolo, la  Nova Metamauco, corrisponde proprio all’odierna Malamocco. Malamocco aveva il proprio podestà, nel centro dell’abitato possiamo vedere  il palazzo di quest’ultimo datato al XV secolo, e la Chiesa di Santa Maria Assunta, messa a protezione della Madonna della marina.

Negli anni 70 venne qui a vivere il disegnatore Hugo Pratt, che creò il gruppo di fumettisti di Malamocco, del quale facevano parte Lele Vianello e Guido Fuga.

Negli ultimi anni sono stati effettuati molti lavori di recupero e conservazione del borgo storico, in particolare per la difesa dalle “acque alte”. Sono stati realizzati tre piccoli “miniMose”, che vengono sollevati in caso di necessità per impedire all’acqua di invadere il centro abitato.

La passeggiata nell’antico borgo di Malamocco è molto bella e romantica all’imbrunire.

Vi aspetto per accompagnarvi alla scoperta di questi luoghi tra passato e presente!


Vorresti organizzare una visita guidata qui?

Clicca qui e compila il form: selezioneremo per te la giusta Guida turistica, escursionistica o esperienziale che possa accompagnarti alla scoperta del territorio secondo le tue preferenze e il tuo budget!

Seguici sui canali social per non perdere novità, eventi, consigli e idee per il tuo tempo libero:


Mi chiamo Laura Bumbalova e sono una guida abilitata per Venezia e provincia nonché una guida esperienziale certificata da Assotes. Faccio parte dell’ Associazione guide di Venezia e di PromoGuide Venezia. 
Sono approdata in questa bellissima città a diciotto anni, dopo essere vissuta in paesi diversi. Mi sono innamorata di Venezia quando ero adolescente, ricordo che nel mio primo diario scrissi: “Venezia, tu mi accoglierai come una madre che accoglie il proprio figlio dopo un lungo viaggio” e così è stato!
Di formazione sono storica, storica dell’arte e filologa, il mio percorso formativo è stato lungo e molto interessante, sempre seguito da ottimi risultati. Nel 1994 ho ottenuto la licenza linguistica, conseguita presso la Scuola Nazionale di Cultura con Liceo Italiano di Sofia (Bulgaria), con voto 60/60. Nel 2000 mi sono laureata in Lettere moderne con indirizzo artistico, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con voto 110/110 e lode. e nel 2004 ho ottenuto una seconda laurea in Lingue, sempre presso l’Università Ca’Foscari di Venezia con voto 110/110 e lode.
Nello stesso anno ho concluso con successo anche un corso realizzato all’interno del progetto Equal dal titolo “New Economy e Turismo: nuove competenze delle donne in rete” e infine nel  2011 sono diventata dottore di ricerca in Storia presso l’Università Kliment Ochridski di Sofia (Bulgaria) svolgendo una ricerca di carattere storico, iconografico e etnografico su San Teodoro.
Ho lavorato come mediatrice linguistico culturale per il Comune di Venezia, come traduttore per avvocati e Tribunali, come professore a contratto nelle Università di Venezia e Trieste e alla fine ho deciso che era arrivato il momento di usare tutte le mie competenze e conoscenze per offrire ai turisti, che visitano Venezia, un servizio appassionato e professionale come guida turistica. Attraverso i miei tour cerco di informare, far rivivere ed emozionare i miei clienti. Dopo un tour con me non solo vi incontrerete con Venezia, ma vi innamorerete per sempre di lei!

Rispondi