La Mostra d’Oltremare di Napoli, un immenso parco urbano

La Mostra d’Oltremare si trova nel quartiere di Fuorigrotta nella zona occidentale della città e si estende per oltre 700.000 mq; un parco espositivo di grande valore storico con un patrimonio architettonico e ambientale unico nel suo genere.

La Mostra, nata come Triennnale d’Oltremare, fu ideata come “Esposizione Tematica Universale” per ospitare una manifestazione diretta a celebrare l’espansione politica ed economica dell’Italia fascista sui mari e nelle cosiddette terre d’oltremare. Napoli, in virtù della sua posizione centrale nel Mediterraneo, era considerata punto di partenza per intraprendere la politica coloniale fascista. La Mostra fu inaugurata Il 9 maggio del 1940 ma richiuse dopo appena un mese a causa dell’inizio del secondo conflitto mondiale. Riaperta nel 1952 dopo i lavori di ripristino delle strutture danneggiate dalla guerra, avrà negli anni a seguire fasi alterne tra aperture e chiusure con cambi giuridici dell’ente di gestione.

Dall’inizio degli anni 2000 torna a nuova vita: nel 2001 riapre l’Arena Flegrea che ha una capienza di oltre 5000 persone ed è una delle più moderne Arene d’Europa mentre nel 2005 riapre la Piscina Olimpionica utilizzata sia per la libera balneazione sia per le gare ufficiali di nuoto, pallanuoto e tuffi. Nel 2014 la Mostra d’Oltremare apre come Parco Pubblico dove cittadini e turisti possono godere di tempo libero, sport e cultura e dove si può fruire di un’importante area architettonica del ‘900: tra le tante strutture che si possono ammirare c’è il Teatro Mediterraneo caratterizzato da una monumentale facciate in travertino con 14 colonne, e la bellissima Fontana dell’Esedra il luogo più suggestivo di tutta l’area espositiva e che si estende su una superficie di 900 mq con una lunghezza di 350 metri.

La Mostra d’Oltremare oggi è un parco polifunzionale che abbraccia diverse attività oltre ad essere un importante polo fieristico con 8 padiglioni che coprono un’area di oltre 50.000 mq per attività espositive, congressuali e concorsi.

Il Parco oggi è un luogo tutto da vivere anche per andare in bicicletta o semplicemente per passeggiare nel suo variegato parco arboreo e nei tanti angoli suggestivi come il laghetto di Fasilides. Vi aspetto per scoprirlo insieme!


Vorresti organizzare una visita guidata qui?

Clicca qui e compila il form: selezioneremo per te la giusta Guida turistica, escursionistica o esperienziale che possa accompagnarti alla scoperta del territorio secondo le tue preferenze e il tuo budget!

Seguici sui canali social per non perdere novità, eventi, consigli e idee per il tuo tempo libero:


Arcangelo Pisano, Guida Turistica Regione Campania
Flegreo di nascita e napoletano per identità culturale, ho maturato un’ esperienza decennale nell’accompagnamento di singoli e gruppi alla scoperta dei tesori del territorio campano. La passione per il trekking urbano e quello naturalistico mi permette di offrire servizi di guida che spaziano a 360 gradi su quella che è l’offerta culturale del territorio, con particolare attenzione all’ artigianato e all’enogastronomia. Svolgo da diversi anni laboratori di teatro e scrivo articoli per magazine che si occupano di turismo.

Rispondi