Chiusavecchia, il borgo di fondovalle della Valle Impero (IM)

Cari amici di Posti e pasti, ben ritrovati nella mia terra, la Valle Impero nella riviera ligure di Ponente. Nei miei articoli precedenti vi ho presentato paesini arroccati sulle colline, oggi invece scopriamo un piccolo borgo di fondovalle: Chiusavecchia.

Chiusavecchia è situato a circa 10 chilometri dal capoluogo di Imperia sul lato sinistro del torrente Impero ed ha un’altitudine di 140 mt slm. Ha circa 500 abitanti e ha una superficie totale di circa 3.30 km quadrati.

Il borgo si trova in una posizione centrale della valle Impero, proprio prima che questa si biforchi dando origine alla Valle del Maro. Questa importante posizione geografica è implicita nello stesso nome del capoluogo perché Clusa o Chiusa chiamavasi anticamente un luogo munito delle strette dei monti.

Il territorio comunale è limitato ma comprende due piccole e belle frazioni Sarola ed Olivastri poste poco più a sud sul lato opposto del torrente. (che rappresentavano i centri agricoli sviluppatisi dopo il XV secolo grazie alla coltivazione intensiva dell’olivo).

La storia del paese è legata agli altri borghi della valle, fu dapprima dei Vescovi di Albenga, ceduto nel 1298 ai Doria che avevano anche gli altri paesi della bassa Valle ed infine passato nel 1576 sotto il dominio dei Savoia. Nel corso del tempo passò poi sotto la Repubblica Ligure, il regno di Sardegna e nel 1923 diventò comune.

Da sempre è stata un vivace centro commerciale ed agricolo grazie alla presenza di numerose attività ed ancora oggi questo borgo vanta la presenza di aziende agricole basate sulla coltivazione dell’olivo. Anticamente vi erano molte botteghe di tutti i generi, oggi di quel tempo rimane solo la tabaccheria portata avanti da generazioni di una famiglia con ancora arredi ed utensili autentici.

Il nucleo più antico si trova accanto alla bella parrocchiale dedicata a San Biagio e San Francesco di Sales, di stile barocco che al suo interno conserva un bel crocifisso ligneo del 1400 restaurato negli anni 90.

 Passeggiando lungo la stretta via si scorgono strutture e forme architettoniche del tardo medioevo, con case in pietra, sovrapporte scolpiti, logge, caruggi coperti ed antiche botteghe che nella porta a due ante diseguali conservano ancora l’indizio del banco di vendita in pietra.

Poco sotto, in prossimità del torrente Impero vi sono gli orti del borgo.

La parte più moderna invece si trova sulla strada principale, la statale 28 che collega Imperia a Torino (oggi sostituita dalle gallerie che passano fuori dal paese) dove si trova il comune.

Poco più sopra invece incontriamo il bel oratorio di Santa Croce o di San Rocco, edificato nel corso del 1400/1500 con un bel portale scolpito, era la sede della Confraternita dei Disciplinanti.

Poco sopra il borgo di Chiusavecchia, a difesa si erge il bel Santuario di Nostra Signora dell’Oliveto, vero orgoglio della popolazione di Chiusavecchia da sempre legata a questo edificio religioso. È di stile neoclassico e si inserisce in   un paesaggio agreste, tipico di questa zona, tra gli oliveti.

Chiusavecchia è un tranquillo borgo visitabile in ogni momento dell’anno, facilmente raggiungibile. L’otto di settembre per il borgo rappresenta uno dei giorni speciali dell’anno, si festeggia la Natività di Maria. È una giornata speciale, il paese si anima, è una festa molto sentita dalle persone locali che partecipano con particolare entusiasmo all’evento annuale.

Le funzioni religiose vengono celebrate nel santuario della Madonna dell’Oliveto. Al pomeriggio si svolge la processione che vede la presenza di numerose statue che vengono portate a spalla lungo il tragitto verso il paese per poi fare ritorno nell’edificio sacro. Prima dell’entrata ogni statua viene esposta sul piazzale del Santuario per essere ammirata e poi vengono riportate all’interno tra applausi e commozione.

Vi aspetto per scoprire insieme il meraviglioso territorio della Valle Impero!


Vorresti organizzare un viaggio in queste zone?

Clicca qui e compila il form: selezioneremo per te la giusta Guida turistica, escursionistica o esperienziale che possa accompagnarti alla scoperta del territorio secondo le tue preferenze e il tuo budget!

Seguici sui canali social per non perdere novità, eventi, consigli e idee per il tuo tempo libero:


Ciao a tutti! sono Orietta Brunengo, ho 50 anni e da sempre ho una passione per la Liguria. Abito ed ho una piccola attività nell’entroterra imperiese con annesso IAT Valle Impero (Informazioni ed Accoglienza Turistica); oltre a questo possiedo anche il patentino di guida turistica. Il mio desiderio è quello di far apprezzare il territorio in cui vivo, proponendo e consigliando vari itinerari alla scoperta di un angolo di Liguria di ponente ancora poco conosciuto. Se avrete il piacere di scoprirli insieme a me sarò lieta di farvi da guida.

Rispondi